Cerca un Servizio

Covid: Come Richiedere il Certificato Vaccinale

di Alessandra Caraffa - 09/06/2021

certificato vaccinale covid

Si parla ormai da tempo dell’introduzione, in Europa e in Italia, del Green Pass che consentirebbe l’ingresso in Italia dai 27 Paesi UE e - entro i confini nazionali - di viaggiare tra regioni rosse ed arancioni. 

Da quanto è noto, il Green Pass sarà un documento (elettronico o cartaceo) in grado di attestare che una persona è vaccinata contro il Covid-19, o che è risultata negativa al test nelle 48 ore precedenti il rilascio del Pass.

Ad Aprile l’Italia ha istituito un Green Pass nazionale, i cui dettagli sono ancora al vaglio dei legislatori, primo tra tutti il Garante per la Privacy. Alcune Regioni italiane, nel frattempo, hanno già predisposto le strutture informatiche per procedere con la richiesta del certificato vaccinale online, che presumibilmente sarà necessario all’ottenimento del Green Pass.

Dove scaricare il certificato vaccinale

Il certificato vaccinale Covid attesta che il cittadino ha ricevuto le dosi previste dalla profilassi vaccinale anti-Covid 19, quale che sia il tipo di vaccino effettuato. In linea generale, i certificati vaccinali successivi al 2008 si possono consultare  e scaricare accedendo al proprio FSE, o Fascicolo Sanitario Elettronico.

In alcuni casi, come in quello della Regione Lazio, il certificato vaccinale Covid è disponibile su una piattaforma dedicata alle norme, ai documenti e alle richieste in materia di emergenza sanitaria da Covid. Grazie a questa piattaforma, il certificato vaccinale in Lazio può essere richiesto via web, tramite app oppure telefonicamente. 

In quasi tutte le altre Regioni, il certificato vaccinale si trova all’interno del proprio Fascicolo Sanitario Elettronico - senza eccezioni di sorta - unitamente ai referti, alle richieste e ai documenti caricati dall’autorità sanitaria o dallo stesso cittadino nel fascicolo.

È bene sapere, in tal senso, che l’attivazione e la consultazione del Fascicolo Sanitario Elettronico sono opzionali: nessun cittadino è obbligato a tenere il proprio FSE, né è tenuto a garantire l’accesso al proprio Fascicolo al personale sanitario. 

Al contrario, è necessario fornire manualmente il consenso alla lettura dei propri documenti, che sia agli operatori sanitari o alle persone delegate che si occupino del FSE in nome e per conto del cittadino.

Proprio perché il FSE non può costituire obbligo, alcune regioni hanno predisposto sistemi alternativi attraverso i quali i cittadini possono richiedere il certificato vaccinale online: a Modena, per esempio, è possibile richiedere il proprio certificato inviando un’email all’indirizzo PEC della Usl. 

La Regione Piemonte, per il certificato vaccinale, ha istituito invece un apposito sito internet, ilpiemontetivaccina.it, cui è possibile accedere anche senza essere in possesso di un’identità digitale, tramite l’uso di una OTP (One Time Password).

Certificato vaccinale online: come accedere al FSE

Alcune Regioni stanno istituendo strumenti e prassi che consentano a tutti di accedere e scaricare il proprio certificato vaccinale, in vista di un suo futuro uso legato al Green Pass Covid, anche senza dispositivi legati all’identità digitale.

Nel frattempo, però, tutti i cittadini assistiti dal SSN possono scaricare il proprio certificato vaccinale dal proprio FSE. Per attivare il Fascicolo Sanitario Elettronico, e consultare e scaricare tutta la documentazione medica legata alla propria storia clinica, è necessario disporre di un sistema di autenticazione forte, come lo SPID o la TS-CNS.

L’attivazione della TS-CNS (Tessera Sanitaria con funzionalità di Carta Nazionale dei Servizi), oltre all’acquisto di un dispositivo apposito, prevede che il cittadino si rechi fisicamente presso gli sportelli preposti, spesso i CUP, delle Asl di riferimento. 

L’accesso con SPID (Sistema Pubblico d’Identità Digitale), invece, non prevede file allo sportello e si usa semplicemente in associazione al proprio smartphone.

Non hai ancora lo SPID? Ti segnaliamo che sul sito di Patronato puoi richiederlo Online in pochi minuti, tramite Video Riconoscimento. Per tutti i dettagli clicca qui.

Una volta ottenute le proprie credenziali SPID, CNS o CIE (Carta d’Identità Elettronica, ancora in uso soltanto in alcuni Comuni italiani), si accede al Fascicolo Sanitario Elettronico dal portale della propria Regione di riferimento.

Per esempio, nella Regione Lombardia il certificato vaccinale è disponibile presso il proprio FSE, nei centri vaccinali del territorio oppure nella app mobile dedicata alla gestione del proprio Fascicolo Sanitario Elettronico. 

Anche i minori sono dotati di un proprio FSE, in cui vengono riportate tutte le vaccinazioni obbligatorie e che verrà aggiornato anche con i dati della vaccinazione anti-Covid. L’accesso tramite identità digitale al proprio FSE consente anche la consultazione dei fascicoli dei propri figli, per cui sarà possibile scaricare i certificati vaccinali dei minori dal Fascicolo Sanitario dei genitori.



Articoli Correlati







PATRONATO.COM

CONSULENZE, PRATICHE E SERVIZI ONLINE PER I CITTADINI

aicpa
anagrafe nazionale delle ricerche
ISO 9001-2015
ISO 27001
Tupls
Tupls