Cerca un Servizio

Calendario INPS Aprile 2022: i pagamenti nel dettaglio

di Francesca Columbu - 01/04/2022

Calendario INPS aprile

Diamo inizio ad aprile con il nuovo calendario dei pagamenti INPS. Un mese che sarà caratterizzato da diverse festività, come Pasqua e Pasquetta (17 e 18) e la Festa della Liberazione (25), motivo per cui alcune date potrebbero slittare o comunque subire delle modifiche.

Va poi ricordato che il 31 marzo è terminato lo Stato di Emergenza Covid e questo influisce negli appuntamenti fissi per il ritiro delle pensioni agli sportelli, come vedremo a breve.

Ecco allora il dettaglio dei pagamenti INPS per il mese in corso, a partire dall'Assegno Unico Figli.

Assegno Unico Figli 2022

A marzo sono stati erogati i primi importi dell'Assegno Unico Figli 2022, l'indennizzo a sostegno della genitorialità e per la promozione dell'occupazione, che viene erogato con assegno mensile a tutte le famiglie con figli fino ai 21 anni.

Per quanto riguarda il secondo pagamento, questo è atteso tra il 16 e il 28 aprile. Va detto che ci sono stati dei ritardi e alcuni beneficiari non hanno ancora ricevuto la prima tranche: queste famiglie possono aspettarsi la mensilità arretrata di marzo tra il 6 e 7 aprile.

E chi non ha ancora presentato la domanda? Coloro che richiedono il pagamento adesso, vedranno l'accredito sul conto non prima di maggio.

IMPORTANTE: Se la richiesta per l’Assegno Unico universale viene fatta entro giugno 2022, si avrà diritto anche alle mensilità arretrate, da marzo in poi.

Vuoi effettuare la domanda per l'Assegno Unico Figli 2022? Vai qui per tutte le informazioni e completa la richiesta da casa, senza file agli sportelli.

NOTA BENE: Non è un requisito imprescindibile, ma è bene sottolineare che - senza la presentazione dell'ISEE - si avrà accesso solo all'importo minimo previsto (ovvero 50 euro). Invece un ISEE aggiornato consentirà di ottenere importi più elevati, in base alla propria fascia (sino a 175 euro, con possibilità di avere maggiorazioni in alcuni casi specifici: nuclei familiari numerosi, mamme sotto i 21 anni, figli disabili etc.).

Devi ancora richiedere l'ISEE 2022? Su Patronato.com puoi farlo Onlineclicca qui per saperne di più.

Reddito di Cittadinanza (RDC) e Pensione di Cittadinanza

Veniamo al Reddito e alla Pensione di Cittadinanza. In questo caso le date di riferimento sono due, il 15 e il 27:

15 aprile (circa): questo generalmente è il giorno a partire dal quale i neobeneficiari possono ritirare presso gli sportelli di Poste Italiane la nuova carta RDC, dove viene caricato l'importo del mese. Poiché però ad aprile il 15 è un venerdì e precede Pasqua, si possono verificare due scenari: uno è che i pagamenti vengano anticipati di qualche giorno in modo che siano completati entro le festività pasquali, il secondo è che arrivino a partire da martedì 19, dato che il 18 è Pasquetta.

27 aprile (circa): intorno a questa data viene consegnata la nuova mensilità a chi già beneficiava dell'indennizzo nei mesi precedenti. Considerato che in questo mese il 27 è molto vicino alla festività del 25 aprile, è possibile che l'erogazione slitti ai giorni successivi. Comunque realisticamente non oltre la settimana del 25.

NOTA BENE (1): Dal momento che il 31 gennaio è scaduto il termine per richiedere l'aggiornamento dell'ISEE, necessario per le persone che già ricevevano il Reddito di Cittadinanza, le persone che non hanno provveduto al rinnovo ISEE entro quella data si sono viste bloccare l'erogazione del RDC; è dunque fondamentale aggiornare il proprio ISEE il prima possibile, pena il mancato pagamento del RDC.

NOTA BENE (2): Il Reddito di Cittadinanza viene erogato continuativamente per un massimo di 18 mesi e successivamente bisogna fare una nuova richiesta. Dopo la domanda, è sempre previsto un mese di stop nei pagamenti. A quel punto, se si avranno ancora i requisiti, si tornerà a percepire il sussidio dal mese successivo (dunquechi fa richiesta adesso riceverà la prima rata da maggio e non da aprile). Per la Pensione di cittadinanza invece il rinnovo è automatico e non è necessario inviare un'altra domanda.

Vuoi richiedere il Reddito di Cittadinanza? Su Patronato.com puoi farlo Online.

Scegli se presentare un'unica domanda per l’ottenimento del nuovo ISEE più richiesta del RDC oppure, se sei già in possesso di un ISEE aggiornato, puoi richiedere il solo Reddito di cittadinanza. Nei seguenti link trovi tutti i dettagli:

Richiedi Reddito di Cittadinanza con ISEE

Richiedi il Reddito di Cittadinanza senza ISEE

NASpI

Per la NASpi, ovvero l'Indennità mensile di disoccupazione destinata ai subordinati che hanno perso involontariamente il lavoro, il calendario non prevede una data precisa di erogazione, ma orientativamente arriverà intorno al 10 aprile.

Visto che per ogni beneficiario la data può cambiare a seconda del giorno di presentazione della domanda, se si vuole conoscere con esattezza il giorno del pagamento, consigliamo di effettuare una verifica sul Fascicolo Previdenziale del cittadino, disponibile sul portale Online dell’INPS, all'interno della sezione "Prestazioni e servizi – Fascicolo previdenziale".

ATTENZIONE: Ricorda che per accedere al Fascicolo Previdenziale è necessario essere in possesso delle credenziali SPID, CIE o CNS.

Devi ancora attivare SPID? Richiedilo Online su Patronato.com. Puoi farlo comodamente da casa grazie al Video Riconoscimento. Per maggiori dettagli clicca qui.

Cassa Integrazione

Se percepisci la Cassa integrazione in deroga, del Fondo per l’artigianato o di altra tipologia (pagata direttamente dall’Inps o dell’Ente bilaterale), puoi tenere a mente le stesse indicazioni date per la NASpI: il giorno del pagamento cambia da persona a persona, quindi suggeriamo di controllare le date di disponibilità sul Fascicolo previdenziale, cliccando su "Prestazioni e pagamenti" (menù a sinistra), oppure verificare sul proprio conto corrente. 

Se, a mese inoltrato, non dovessero essere ancora visibili i pagamenti, una buona opzione è quella di chiedere aggiornamenti al datore di lavoro o, in alternativa, effettuare una verifica utilizzando il servizio online Inps "Consultazione info previdenziali > Ricerca integrazioni salariali" così da vedere se l’azienda ha correttamente inserito il singolo come lavoratore in cassa integrazione.

Bonus Irpef

Per quanto riguarda i 100 euro mensili del Bonus Irpef (ex Bonus Renzi), gli aventi diritto ne beneficeranno intorno al 20 aprile. Il Bonus Irpef spetta ai lavoratori dipendenti e assimilati (privati e pubblici), i disoccupati titolari di NASpI e coloro che già ricevono altre prestazioni economiche a sostegno del reddito (es. l’indennità di maternità, cassa integrazione).

ATTENZIONE: Segnaliamo che dal 1° gennaio 2022 sono cambiate le condizioni per ricevere il trattamento integrativo. Se prima i 100 euro erano destinati a chi aveva un reddito da lavoro dipendente o assimilato fino a 28.000 euro/anno, adesso la soglia si è abbassata a 15.000 euro.

Pensioni

Come dicevamo in apertura, la fine dello Stato di Emergenza ha ripercussioni sulle date di consegna delle pensioni. Se infatti negli ultimi due anni i pagamenti erano stati anticipati di una settimana per evitare assembramenti in fila alle Poste, da aprile si torna al vecchio calendario pre-pandemia. Dunque la settimana dedicata al ritiro agli sportelli è la prima del mese, dal 1° al 6 aprile, ad esclusione di sabato e domenica. Rimane stabile la turnazione in ordine alfabetico.

Calendario INPS Aprile 2022: i pagamenti nel dettaglio


Articoli Correlati




PATRONATO.COM

CONSULENZE, PRATICHE E SERVIZI ONLINE PER I CITTADINI

  • aicpa
  • anagrafe nazionale delle ricerche
  • ISO 9001-2015
  • ISO 27001
  • Tupls