Cerca un Servizio

Bonus Spesa Natale fino a 1.400€: domanda, requisiti e modalità di erogazione

di Alessandra Caraffa - 08/11/2021

Bonus Spesa

Il bonus spesa è una delle misure di sostegno previste dal Decreto Sostegni-Bis (e introdotto per la prima volta dal Decreto Ristori-ter) con l'obiettivo di supportare le famiglie in seguito all’emergenza sanitaria da Covid-19. 

Si tratta dunque di un contributo pensato per aiutare le famiglie e le persone che hanno perso il lavoro oppure che hanno visto ridursi considerevolmente le entrate a causa della pandemia.

Attivato già nel 2020, il bonus spesa è stato confermato anche per il 2021, ed è stato ribattezzato anche Bonus Natale proprio perché verrà erogato nel periodo delle festività natalizie. Di seguito tutte le informazioni su come funziona il buono spesa, come richiederlo e quali sono i requisiti per l’accesso al contributo.

Bonus Spesa 2021: come funziona

Il bonus spesa, per cui il Governo ha stanziato 500 milioni di euro, viene assegnato ed erogato non dall’INPS, bensì dai singoli Comuni italiani. Ogni Comune stabilisce in autonomia l’importo e i requisiti di accesso al finanziamento, generalmente legati all’ISEE dei nuclei familiari.

A livello nazionale è l’articolo 53 del Decreto Sostegni-Bis a regolamentare il bonus spesa: qui si specificano le cifre messe a disposizione dal Governo e le tempistiche che i Comuni sono chiamati a rispettare nell’erogazione del sussidio. 

Mancano del tutto riferimenti ai requisiti d’accesso e alle modalità di erogazione che, unitamente alle scadenze, dipendono dai singoli Comuni. Per gli Enti Locali, invece, la scadenza è unica: entro il 31 Dicembre 2021 le amministrazioni locali devono aver speso le risorse disposte dal Governo.

Anche le modalità di erogazione dipendono dai Comuni: in alcuni Comuni italiani sono state attivate delle carte di debito, mentre altri hanno deciso di erogare il contributo tramite accredito sul conto corrente del beneficiario. 

Alcune città hanno già pubblicato i bandi attraverso i quali è possibile richiedere il bonus spesa; i requisiti per l’accesso dipendono in linea generale dall’ISEE e dalla numerosità del nucleo familiare, ma le disposizioni possono variare di Comune in Comune.

La grande novità di questo Natale è che le famiglie potranno ricevere il bonus spesa per ben 2 volte, per cui gli importi (che variano dai 50 ai 700€) possono essere cumulati fino ad arrivare a 1.400€ di bonus. La somma, in ogni caso, può essere utilizzata esclusivamente per l’acquisto di beni di prima necessità e generi non alimentari, come farmaci, nei negozi aderenti all'iniziativa.

NOTA BENE: I beneficiari non devono essere percettori di altre forme di sostegno pubblico come Reddito di Cittadinanza, Reddito di Inclusione, NASPI, Indennità di mobilità, Cassa Integrazione Guadagni.

Come fare domanda per il Bonus Spesa 2021

Le modalità in cui è possibile fare richiesta per il bonus spesa dipendono essenzialmente dai contenuti del relativo bando, disponibile sui siti istituzionali dei Comuni italiani che hanno già provveduto alla pubblicazione.

Molti si chiedono in merito al bonus spesa 2021: quando arriva? Ebbene, la risposta non è univoca come si potrebbe sperare. A Roma, per esempio, come in molti altri Comuni interessati dalle ultime elezioni amministrative, il bando per il bonus spesa 2021 non è ancora disponibile; in altre città, come Lecce ed Udine, i termini per fare domanda sono invece già scaduti. 

A Siena, invece, non esistono termini di scadenza: i fondi verranno erogati fino ad esaurimento delle risorse disponibili. 

Per dare un’indicazione di massima, vediamo quali sono i requisiti e come fare domanda per il bonus spesa in alcuni importanti città italiane:

  • a Milano il bando è chiuso, ma il Comune si riserva la possibilità di riaprire i termini nel caso in cui ci fossero risorse residue o nuovi finanziamenti. Qui hanno diritto al contributo le famiglie residenti nel Comune di Milano con ISEE inferiore a 20.000 €;
  • a Torino, la domanda per i buoni spesa va fatta unicamente online tramite SPID, possono accedere i nuclei familiari con ISEE inferiore a 15.000 €. Qui i buoni vengono erogati in tre tranche mensili, e gli importi variano da 120 a 360 euro a famiglia (raddoppiabili, per la ragione di cui accennavamo sopra, cioè che quest'anno il bonus spesa può essere ricevuto per due volte);
  • a Bologna le richieste per il bonus non hanno scadenza, vanno inviate online o tramite PEC, ed il bonus spesa è diviso in buoni dal valore di 25€, che possono arrivare fino a 600 euro per ogni famiglia (moltiplicabile per due, quindi sino a un massimo di 1.200€). Qui l’ISEE non è prioritario: possono partecipare tutti i nuclei familiari che possono dimostrare un peggioramento delle condizioni economiche causa emergenza Covid.

Molti Comuni italiani stanno attivando in questi giorni i canali attraverso i quali sarà possibile richiedere il bonus spesa 2021: trattandosi di una misura essenzialmente gestita su base territoriale è importante controllare lo stato di avanzamento delle procedure sui siti istituzionali dei singoli Comuni.

 

Hai bisogno di richiedere l'ISEE?

Su Patronato puoi farlo Online,

comodamente da casa

RICHIEDI IL TUO ISEE ONLINE

Bonus Spesa Natale fino a 1.400€: domanda, requisiti e modalità di erogazione


Articoli Correlati




PATRONATO.COM

CONSULENZE, PRATICHE E SERVIZI ONLINE PER I CITTADINI

aicpa
anagrafe nazionale delle ricerche
ISO 9001-2015
ISO 27001
Tupls
Tupls