Cerca un Servizio

Calendario INPS Novembre: il punto su pagamenti e scadenze

di Francesca Columbu - 04/11/2020

Pagamenti INPS

È iniziato novembre ed è il momento di fare il punto della situazione sulle scadenze sui pagamenti e versamenti del mese previsti dal calendario INPS.

Durante il mese in corso sono tanti i bonus in attivazione e quelli in scadenza. Tra le grandi novità c'è sicuramente quella del Bonus PC, una misura del decreto Rilancio tanto attesa da diversi mesi. Ma andiamo con ordine.

Bonus PC

A partire dal 9 novembre si potrà richiedere il Bonus PC, la misura pensata come sostegno economico per l’utilizzo di strumenti digitali e finalizzata, appunto, al finanziamento per l’acquisto di pc, tablet e servizi necessari per la connettività Internet.

Per tutti i dettagli sul Bonus ti rimandiamo a questo articolo.

Ti segnaliamo che per fare la domanda è necessario allegare la dichiarazione ISEE, che puoi richiedere Online anche su Patronato.com, cliccando qui.

Bonus Bici e Monopattini

Il 3 novembre è stato dato il via ai finanziamenti per l’acquisto delle biciclette, monopattini e altri mezzi (per un importo massimo di 500 euro), come previsto dal Bonus Mobilità, conosciuto anche come Bonus Bici. Poiché era l'ordine temporale di ricezione delle domande a decretare chi poteva aggiudicarsi il sussidio (oltre naturalmente al rispetto di determinati requisiti, che spieghiamo in modo dettagliato in questo articolo), è stato stabilito un cosiddetto “click day” nella data del 3 novembre.

Come previsto, c'è stato un boom di richieste e in 24 ore è stato esaurito il fondo stanziato, ma non si esclude che lo stesso Bonus possa essere rinnovato nei prossimi mesi.

Reddito di cittadinanza

Il termine per il pagamento del Reddito di Cittadinanza è fissato al 27 novembre, anche se non si escludono possibili slittamenti, come è successo ad ottobre, quando non è stata rispettata la data di scadenza prevista. La motivazione dei ritardi nel pagamento del RDC può essere attribuibile al tempo che l’INPS impiega per verificare che nel mese precedente sia stato speso l’importo erogato. Per chi non avesse infatti speso la somma nei mesi precedenti, infatti, è previsto un taglio del contributo pari al 20%.

Nel caso in cui il cittadino sia invece un nuovo destinatario del reddito di cittadinanza, l’importo verrà versato il 15 novembre. Diverso è il caso per chi ha già usufruito delle 18 mensilità previste dal reddito di cittadinanza: per loro è prevista una mensilità di stop prima di poter rifare la domanda.

Qui trovi il modulo per fare la richiesta Online del RDC.

Pagamento bonus Inps 1000 euro

Altra data importante da segnare è quella del 13 novembre: in questo giorno scade il termine per richiedere la cosiddetta “indennità onnicomprensiva”, del valore di 1000 euro, introdotta dal Decreto Agosto e destinata ad alcune categorie di lavoratori, anche autonomi, le cui attività hanno risentito dell'emergenza economica e sociale a causa del Coronavirus. Si tratta in particolare degli stagionali o somministrati del turismo e degli stabilimenti termali (o anche di settori diversi dal turismo), intermittenti, autonomi occasionali, incaricati di vendita a domicilio, lavoratori dello spettacolo con almeno sette contributi giornalieri nel 2019 e con un reddito derivante non superiore a 35.000 euro e lavoratori dello spettacolo con almeno 30 contributi giornalieri nel 2019 e con un reddito derivante non superiore a 50.000 euro.

Sarà possibile inoltrare la richiesta tramite il servizio dedicato sul sito dell’Inps.

Bonus Bebè

Il Bonus Bebè è una misura di sostegno economico della durata di un anno destinata alle famiglie con nuovi nati o adottati; l’importo varia da 80 a 160 euro mensili in base al valore dell’ISEE (rispettivamente non superiore alle soglie di 25.000 e 7.000 euro annui).

Per il mese di novembre, il pagamento da parte dell’INPS è previsto tra il 15 e il 20 novembre.

Puoi fare domanda per il Bonus Bebè anche online attraverso Patronato.com, accedendo a questo link.

Per le persone interessate, si ricorda che l’indennizzo può essere richiesto dal giorno della nascita del figlio o della sua adozione, ed entro 90 giorni. Nel caso in cui la domanda venga presentata più tardi, l’assegno decorrerà dalla data di presentazione della stessa

Inoltre, la richiesta deve essere fatta una sola volta per ciascun figlio nato o adottato o in affidamento preadottivo.

Reddito di emergenza (REM)

Si rinnova il Reddito di Emergenza, con due ulteriori mensilità, che è possibile richiedere entro il 30 novembre.

Inoltre, intorno alla metà del mese di Novembre 2020 verrà pagata anche la terza mensilità del REM a coloro che avevano fatto richiesta entro il 15 Ottobre 2020.

Ti ricordiamo che su Patronato.com puoi richiedere il REM direttamente online, cliccando qui.

Naspi

La Naspi, l’indennità di disoccupazione erogata in favore dei lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che hanno perduto involontariamente l’occupazione, viene pagata dall’INPS generalmente tra il 10 e il 15 del mese nel caso di richiesta ordinaria.

Per tutti coloro a cui invece spettava la proroga Naspi, prevista dal Governo come misura di sostegno anti-Covid19 (e destinata nello specifico a coloro la cui indennità era in scadenza nel periodo che va dal 1° Marzo al 30 Aprile e dal 1° Maggio 2020 al 30 giugno 2020), l’accredito era fissato per il 2 novembre. Per questi ultimi va precisato che non vi era bisogno di presentare alcuna domanda perché il pagamento avviene in automatico.

Ti segnaliamo che questo servizio viene erogato anche sul nostro sito, con una procedura interamente Online: ti basta cliccare qui.

Pagamento Pensioni: calendario anticipato

Così come le pensioni di Novembre sono state accreditate dall’INPS a partire dagli ultimi giorni di ottobre, allo stesso modo le pensioni di dicembre verranno pagate ad iniziare dall’ultima settimana di novembre, per evitare assembramenti negli uffici postali. Nello specifico:

  • Cognomi dalla A alla B: mercoledì 25 novembre
  • Cognomi C-D: giovedì 26 novembre
  • Cognomi E-K: venerdì 27 novembre
  • Cognomi L-O: sabato 28 novembre
  • Cognomi P-R: lunedì 30 novembre
  • Cognomi S-Z: martedì 1 dicembre

Aumento della pensione di invalidità

Il 31 Ottobre la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, attraverso un post su Facebook, ha annunciato che dal 1 novembre l’Inps avrebbe effettuato i pagamenti delle pensioni di invalidità civile al 100%, comprensivo dell’aumento che il Governo ha introdotto nel Decreto Agosto. Questo implica che ai cittadini in condizioni di invalidità totale (e che abbiano compiuto i 18 anni) spetta in automatico un assegno mensile, il cui importo sale da 285 a 650, in base ai livelli di reddito previsti dalla legge. Inoltre - precisa ancora la Ministra Catalfo - a questo importo saranno aggiunti gli arretrati calcolati dal 20 luglio scorso.

Pagamento carta acquisti INPS

Entro la metà del mese sono previsti anche i nuovi pagamenti della carta acquisti INPS, ovvero l’agevolazione prevista per i cittadini con basso reddito: si tratta di un indennizzo di 80 bimestrali, utilizzabile per le spese di prima necessità e che può essere richiesto da tutti i cittadini compresi in una fascia d'età che va dai 3 anni (nel caso dei minorenni la domanda viene fatta dai genitori o chi ha la patria potestà) fino ai 65.


PATRONATO.COM

CONSULENZE, PRATICHE E SERVIZI ONLINE PER I CITTADINI

aicpa
anagrafe nazionale delle ricerche
ISO 9001-2015
ISO 27001
Tupls