Cerca un Servizio

Bonus Vacanze 2020: Cos’è e come richiederlo

di Alessandro Mollicone - 24/06/2020

Bonus Vacanze è l’agevolazione prevista dal Governo nel Decreto Rilancio (Dl n. 34/2020) per favorire il settore turistico italiano in crisi e per offrire alle famiglie l’opportunità di un sostegno per trascorrere le vacanze anche quest’anno.

L’agevolazione è rivolta ai nuclei familiari, anche composti da una sola persona, con un reddito ISEE non superiore a 40mila euro

Il beneficio può raggiungere un importo massimo pari fino a 500€ e viene modulato in base al numero di componenti del nucleo familiare. La misura del bonus è pari a 150€ per nuclei di una sola persona, 300€ per nuclei di 2 persone 500€ persone per nuclei superiori a 3 persone

 Il bonus è valido non solo per le vacanze estive, ma sarà spendibile fino a fine anno. Infatti si potrà usufruire del bonus dal 1° luglio al 31 dicembre.

 Quali sono i criteri per ottenere il bonus vacanze?

Oltre all’ISEE non superiore ai 40.000€ è necessario che le spese debbano essere sostenute in un’unica soluzione per i servizi resi da una singola impresa turistica e documentate con fattura o documento commerciale o scontrino/ricevuta fiscale, nei quali sia indicato il codice fiscale di chi intende fruire dell’agevolazione. 

Il Bonus è destinato al pagamento di servizi offerti in Italia da imprese turistico-ricettive che rientrano nel codice Ateco 55 e cioè villaggi turistici, hotel, alberghi, campeggi, agriturismi e bed&breakfast

Sono esclusi tutti quei servizi che prevedono l’intervento o l’intermediazione di soggetti che gestiscono piattaforme o portali telematici diversi da agenzie di viaggio e tour operator come Airbnb e Booking e simili.

 Quali sono i pre requisiti per poter ottenere il bonus vacanze?

 Per poter accedere al bonus è importante, anche prima del 1° luglio 2020:

Se la situazione economica dei componenti del nucleo familiare è significativamente variata rispetto alla situazione rappresentata nella DSU ordinaria, è possibile presentare una nuova DSU per il calcolo dell’ISEE corrente: l’indicatore può, infatti, essere aggiornato prendendo a riferimento i redditi relativi a un periodo di tempo più ravvicinato (ultimi 12 mesi o 2 mesi).

Come richiedere e usufruire dell’agevolazione fiscale?

Il bonus vacanze viene richiesto ed erogato in modalità esclusivamente digitale.

Una volta effettuato l’accesso nell’app IO, tramite l’identità digitale SPID o la Carta d’Identità Elettronica, il cittadino potrà inoltrare la richiesta del bonus dopo aver verificato di averne diritto a partire dal 1° luglio.

L’app verifica l’idoneità dei requisiti e, in caso positivo, conferma l’importo spettante, distinto tra sconto e detrazione e fornisce contestualmente un codice univoco e un QR-Code da comunicare all’operatore al momento del pagamento del soggiorno.

Come usufruire del Bonus?

Il Bonus può essere utilizzato un’unica volta e da un solo componente del nucleo familiare. Si potrà usufruire dell’80% dell’agevolazione sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto all’attività turistica. Il restante 20% in forma di detrazione di imposta da usufruire nella dichiarazione dei redditi presentata nell’anno 2021 dal componente del nucleo familiare a cui viene intestata la fattura o il documento commerciale  o lo scontrino/ ricevuta fiscale relativi al servizio turistico. 

Come si utilizza il bonus vacanze?

Al momento del pagamento dell’importo dovuto, da effettuare esclusivamente presso la struttura turistica, il componente del nucleo familiare che intende fruire del bonus deve comunicare al fornitore il codice univoco generato dall’app IO o esibire il relativo QR-code.

Oltre al codice, il Bonus visualizzato nell’app include anche il riepilogo dei seguenti dati: l’importo dello sconto e quello del beneficio fiscale, l’elenco di tutti i componenti del nucleo familiare a cui è attribuito il Bonus e il periodo entro cui è possibile utilizzarlo.

Che cosa deve fare l’albergatore?

Il fornitore del servizio turistico, per poter applicare lo sconto al momento dell’incasso, dovrà accedere all’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate (tramite SPID, CIE, credenziali Entratel/Fisconline) e verificare la validità del bonus inserendo il codice univoco o il QRcode fornito dal fruitore, il codice fiscale del fruitore e l’importo del corrispettivo. 

Il sistema dell’Agenzia delle Entrate confermerà la validità del bonus e l’importo fruibile come sconto dal nucleo familiare e l’operatore confermerà a sistema lo sconto applicato.

Gli operatori turistici potranno recuperare gli sconti sotto forma di credito d’imposta, da utilizzare in compensazione su modello F24 dal giorno successivo  all’applicazione  dello sconto.  In alternativa potranno cedere il relativo credito d’imposta - totalmente o parzialmente - a terzi, anche diversi dai propri fornitori di beni e servizi, compresi gli istituti di credito e gli intermediari finanziari.


PATRONATO.COM

CONSULENZE, PRATICHE E SERVIZI ONLINE PER I CITTADINI

aicpa
anagrafe nazionale delle ricerche
ISO 9001-2015
ISO 27001
Tupls