Cerca un Servizio

Calendario INPS Gennaio 2021: quando sono previsti i pagamenti

di Francesca Columbu - 04/01/2021

Calendario INPS

Da pochi giorni siamo entrati nel nuovo anno ed è tempo di fare un riepilogo dei pagamenti e delle scadenze previste dall’INPS per il mese di Gennaio. Vediamo nello specifico le date delle pensioni anticipate, il Bonus Bebè, il Reddito di Cittadinanza e Emergenza, la NASPI e le indennità Covid19.

Pagamento pensioni anticipato

Già da alcuni mesi l’INPS sta dando la possibilità agli utenti che riscuotono la pensione presso Poste Italiane di ricevere in anticipo il pagamento delle pensioni, al fine di limitare l’affollamento negli uffici postali.

Per il mese di gennaio, le pensioni sono state erogate a partire dal 28 dicembre e fino al 2 gennaio. L’ordine è stato stabilito in base alla lettera iniziale del cognome del beneficiario, nello specifico:

Dalla A alla C: lunedì 28 dicembre 2020

Dalla D alla G: martedì 29 dicembre 2020

Dalla H alla M: mercoledì 30 dicembre 2020

Dalla N alla R: giovedì 31 dicembre 2020

Dalla S alla Z: sabato 2 gennaio 2021

In merito invece a coloro che ricevono il pagamento della pensione in banca, va specificato che l’accredito di gennaio sarà effettuato nel secondo giorno bancabile del mese, quindi il 5 gennaio 2021 (per tutti gli altri mesi dell’anno il pagamento viene invece percepito nel primo giorno bancabile del mese).

Bonus Bebè

Il Governo ha confermato anche per quest’anno il Bonus Bebé (o assegno di natalità), destinato a tutte le coppie con uno o più figli nati o adottati dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020. Il bonus viene erogato fino al compimento del primo anno di età del bambino e/o fino al primo anno di ingresso nella famiglia, e l’importo varia in base al reddito ISEE della famiglia.

Segnalazione importante: l’INPS ha comunicato che la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) presentata nel corso del 2020 ha validità fino al 31 dicembre 2020; dal 1° gennaio 2021 bisognerà presentare una nuova DSU ai fini del rilascio dell’ISEE 2021.

Inoltre, è stato annunciato che - così come avvenuto nell’anno passato - anche nel 2021 è previsto un sussidio per le famiglie con un figlio nato/adottato tra il 1°gennaio e il 31 dicembre 2021 e che, in questo caso, gli importi del bonus bebè aumenteranno del 20%.

Per quanto riguarda il pagamento, questo avverrà secondo le tempistiche ordinarie, quindi entro il 20 gennaio 2021.

Se ancora non hai fatto domanda, ti ricordiamo che puoi richiedere il Bonus Bebè Online, cliccando qui.

Reddito di Cittadinanza (RDC)

Altra misura confermata per l’anno appena iniziato è quella del Reddito di Cittadinanza, pensata come forma di contrasto alla povertà e finalizzata all’inserimento nel mondo del lavoro e all’inclusione sociale.

Per gennaio la data della ricarica della carta sarà la stessa di sempre, ovvero il 27 del mese.

Nel caso in cui tu sia un nuovo beneficiario, l’accredito avverrà il 15 gennaio. Nello stesso giorno riceveranno il RDC o la Pensione di cittadinanza le persone che devono ancora percepire degli arretrati.

Un'ulteriore doverosa segnalazione è quella relativa alla durata del Reddito di Cittadinanza. Poiché la misura ha una validità di 18 mesi e a gennaio la proposta del RDC compie 22 mesi di validità, tutti coloro il cui Reddito è in scadenza dovranno necessariamente presentare una nuova domanda.

Ti ricordiamo a tal proposito che puoi richiedere il Reddito di Cittadinanza Online con pochi click su Patronato.com. Nello specifico, puoi procedere con un'unica domanda per l’ottenimento dell'ISEE aggiornato e la richiesta del RDC oppure, se sei già in possesso di un ISEE aggiornato, ti è possibile richiedere unicamente il Reddito di cittadinanza. Clicca nei link qui sotto per tutti i dettagli.

Richiedi Reddito di Cittadinanza con ISEE

Richiedi solamente il Reddito di Cittadinanza

Reddito di Emergenza (REM)

Tra le misure introdotte nel 2020 come sostegno economico destinato alle famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, c’è il Reddito di Emergenza (REM).

Entro la prima metà del mese di gennaio è previsto il pagamento della quinta rata per chi aveva fatto domanda entro il 30 novembre 2020; inoltre, a coloro i quali non dovesse essere stata accreditata lo scorso 18 dicembre la quarta rata REM, verranno erogate le ultime due rate in un’unica tranche.

NASPI

Per la NASPI (Nuova Assicurazione Sociale per l'Impiego), l’indennità mensile di disoccupazione, ricordiamo che il pagamento avviene generalmente il mese successivo rispetto a quello di riferimento, per cui la mensilità di dicembre verrà erogata verso il 10 gennaio mentre quella di gennaio verso il 10 febbraio.

Se non hai ancora fatto domanda, ti ricordiamo che puoi richiedere la NASPI online, cliccando qui.

Bonus 1.000 Euro per i lavoratori

Infine, segnaliamo che nel mese di gennaio 2021 è prevista anche l’erogazione dell’ultima delle rate del cosiddetto Bonus 1.000 Euro, destinato alle categorie di lavoratori più colpite dalla crisi economica dovuta al Coronavirus.

Ricordiamo che la domanda poteva essere presentata entro il 31 dicembre 2020 e che la misura riguarda nello specifico i lavoratori stagionali o in somministrazione relativi ai settori del turismo o degli stabilimenti termali, lavoratori intermittenti, lavoratori incaricati alle cosiddette vendite a domicilio, lavoratori autonomi occasionali, lavoratori dipendenti stagionali anche non appartenenti al settore turistico e lavoratori dello spettacolo. 

Per quanto riguarda le date del pagamento, l’INPS comunica che i 1.000 Euro verranno erogati intorno alla fine della seconda settimana di gennaio 2021.

 

NOTA BENE: Dal 1° Ottobre 2020 per accedere ai servizi dell'INPS è necessario essere in possesso delle credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Se ancora non lo hai fatto, puoi richiedere lo SPID Online cliccando qui.

Calendario INPS Gennaio 2021: quando sono previsti i pagamenti

PATRONATO.COM

CONSULENZE, PRATICHE E SERVIZI ONLINE PER I CITTADINI

aicpa
anagrafe nazionale delle ricerche
ISO 9001-2015
ISO 27001
Tupls
Tupls