Cerca un Prodotto o un Servizio

I Percorsi di Patronato.com

Calcolo decorrenza e misura e previsione anni successivi

Calcolo della pensione

l criterio di calcolo della pensione varia a seconda dell'anzianità contributiva maturata dal lavoratore al 31 dicembre 1995. La pensione è calcolata con il sistema di calcolo contributivo per i lavoratori privi di anzianità al 31/12/1995 (e per coloro che esercitano la facoltà di opzione al sistema di calcolo contributivo). I sistemi retributivo e misto continuano a convivere per i soggetti iscritti al 31/12/1995.
Dal 1° gennaio 2012, anche ai lavoratori in possesso di un'anzianità contributiva di  almeno 18 anni al 31/12/1995 verrà applicato il sistema di calcolo contributivo sulla quota  di pensione corrispondente alle anzianità contributive maturate a decorrere dal 1° gennaio 2012.

Il sistema contributivo

La pensione è calcolata esclusivamente con il sistema di calcolo contributivo per i lavoratori privi di anzianità contributiva al 1° gennaio 1996 e per i lavoratori che esercitano la facoltà di opzione al sistema di calcolo contributivo.

Per esercitare la facoltà di opzione è necessario che i lavoratori abbiano un'anzianità contributiva inferiore a 18 anni al 31/12/1995 e possano far valere, al momento dell'opzione, una anzianità contributiva di almeno 15 anni, di cui 5 successivi al 1995.
Tale facoltà non può essere esercitata da chi ha maturato un'anzianità contributiva  pari o superiore a 18 anni al 31/12/1995.

Ai fini del calcolo occorre:
•    individuare la retribuzione annua dei lavoratori dipendenti o i redditi conseguiti dai lavoratori autonomi o parasubordinati;
•    calcolare i contributi di ogni anno sulla base dell'aliquota di computo (33% per i dipendenti; 20% per gli autonomi; vigente anno per anno per gli iscritti alla gestione separata);
•    determinare il montante individuale che si ottiene sommando i contributi di ciascun anno opportunamente rivalutati sulla base del tasso annuo di capitalizzazione derivante dalla variazione media quinquennale del PIL (prodotto interno lordo) determinata dall'Istat;
•    applicare al montante contributivo il coefficiente di trasformazione, che varia in funzione dell'età del lavoratore, al momento della pensione, così come riportato nella tabella:

Coefficienti di trasformazione applicati dal 1° gennaio 2010

Coefficienti di trasformazione applicati dal 1° gennaio 2010
Età    Divisori    Coefficienti
57    22,627    4,419%
58    22,035    4,538%
59    21,441    4,664%
60    20,843    4,798%
61    20,241    4,940%
62    19,635    5,093%
63    19,024    5,257%
64    18,409    5,432%
65    17,792    5,620%
tasso di sconto = 1,5%         

Coefficienti di trasformazione in vigore dal 1° gennaio 2013

I divisori e i coefficienti di trasformazione, soggetti a revisione triennale, sono stati rideterminati a maggio 2012 nella misura riportata in tabella

Coefficienti di trasformazione in vigore dal 1° gennaio 2013
Età    Divisori    Coefficienti
57     23,236     4,304%
58     22,647     4,416%
59     22,053     4,535%
60     21,457     4,661%
61     20,852     4,796%
62     20,242     4,940%
63     19,629     5,094%
64     19,014     5,259%
65     18,398     5,435%
66     17,782     5,624%
67     17,163     5,826%
68     16,541     6,046%
69     15,917     6,283%
70     15,288     6,541%
tasso di sconto = 1,5%         

Il sistema retributivo

Si applica alle anzianità contributive maturate fino al 31/12/2011 dai lavoratori con almeno 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995.
Secondo tale sistema, la pensione è rapportata alla media delle retribuzioni (o redditi per i lavoratori autonomi) degli ultimi anni lavorativi.
Si basa su tre elementi:
•    l'anzianità contributiva, è data dal totale dei contributi fino ad un massimo di 40 anni che il lavoratore può far valere al momento del pensionamento e che risultano accreditati sul suo conto assicurativo, siano essi obbligatori, volontari, figurativi, riscattati o ricongiunti;
•    la retribuzione/reddito pensionabile, è data dalla media delle retribuzioni o redditi percepiti negli ultimi anni di attività lavorativa, opportunamente rivalutate sulla base degli indici Istat fissati ogni anno;
•    l'aliquota di rendimento, è pari al 2% annuo della retribuzione/reddito percepiti entro il limite (per le pensioni con decorrenza nel 2012 di 44.161 euro annui) per poi decrescere per fasce di importo superiore. Ciò vuol dire che se la retribuzione pensionabile non supera tale limite, con 35 anni di anzianità contributiva la pensione è pari al 70% della retribuzione, con 40 anni è pari all'80%.
L'importo della pensione con il sistema retributivo si compone di due quote:
Quota A determinata sulla base dell'anzianità contributiva maturata al 31 dicembre 1992 e sulla media delle retribuzioni  degli ultimi 5 anni, o meglio, delle 260 settimane di contribuzione immediatamente precedenti la data di pensionamento per i lavoratori dipendenti, e dei 10 anni (520 settimane di contribuzione) immediatamente precedenti la data di pensionamento per i lavoratori autonomi
 
Quota B determinata sulla base dell'anzianità contributiva maturata dal 1° gennaio 1993 alla data di decorrenza della pensione e sulla media delle retribuzioni/redditi degli ultimi 10 anni per i lavoratori dipendenti e degli ultimi 15 anni per gli autonomi.

Il sistema misto

Si applica ai lavoratori con meno di 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995 e a decorrere dal 1° gennaio 2012 anche ai lavoratori  con un'anzianità contributiva pari o superiore a 18 anni al 31 dicembre 1995.
Per i lavoratori con un'anzianità contributiva inferiore a 18 anni al 31/12/1995 la pensione viene calcolata in parte secondo il sistema retributivo, per l'anzianità maturata fino al 31 dicembre 1995, in parte con il sistema contributivo, per l'anzianità maturata dal 1° gennaio 1996.

Per i lavoratori con un'anzianità contributiva pari o superiore a 18 anni al 31/12/1995  la pensione viene calcolata in parte secondo il sistema retributivo, per l'anzianità maturata fino al 31 dicembre 2011 secondo le modalità descritte  nel paragrafo relativo al sistema retributivo, e in parte con il sistema contributivo, per l'anzianità contributiva maturata dal 1° gennaio 2012.

ATTENZIONE! Questo servizio è a pagamento

Come richiedo un servizio?

Ecco i passi da seguire per l’invio della tua richiesta al Patronato:

  1. Cerca la prestazione di interesse tra quelle presenti nel catalogo di Patronato.com
  2. Compila i campi necessari alla registrazione al portale ed entra nella tua area riservata Smart2People
  3. Dalla tua area personale inoltra la tua richiesta al Patronato competente
  4. Il Patronato ti chiederà di completare la tua richiesta allegando il Mandato di Rappresentanza firmato e i documenti utili all’invio della domanda agli Enti
  5. Controlla agli aggiornamenti e gli esiti della tua pratica dalla tua area personale

Di cosa ho bisogno per richiedere un servizio?

Nel completamento della tua richiesta potresti aver bisogno di:

  • una email e un numero di cellulare validi
  • un documento di riconoscimento
  • uno scanner o una fotocamera (come quella dello smartphone)

Il Patronato potrebbe richiederti alcuni documenti da allegare alla tua pratica per poterla lavorare. Gli allegati richiesti dipendono esclusivamente dalla prestazione scelta. Il processo di caricamento degli allegati è intuitivo ma potrai sempre contattare l’assistenza clienti in caso di dubbi o problemi nella compilazione.

Condividi sui social network:

Prodotti o servizi simili

Pensione di inabilità

Che cos'è La pensione di inabilità è una prestazione economica, erogata a domanda, in favore dei lavoratori per i quali viene...

Approfondisci

Assegno di invalidità

Che cos'è l'Assegno ordinario di invalidità  L’assegno ordinario di invalidità è una prestazione economica,...

Approfondisci

Rinnovo assegno invalidità

Cos'è?L’assegno ordinario di invalidità è una prestazione economica, erogata a domanda, in favore di coloro la cui...

Approfondisci

Pensione di vecchiaia

Che cos'è È una prestazione economica erogata, a domanda, in favore dei lavoratori dipendenti e autonomi, iscritti...

Approfondisci

Pensione di anzianità o anticipata

Pensione anticipata che cos'è È una prestazione economica a domanda, erogata ai lavoratori dipendenti e autonomi iscritti...

Approfondisci

Pensione ai superstiti

Pensione ai superstiti indiretta e di reversibilità Che cose'è? I familiari superstiti, in caso di morte dell'assicurato o pensionato...

Approfondisci

Pensioni supplementari

Pensione supplementare CHE COS'ÈLa pensione supplementare è una prestazione economica liquidata, a domanda, al lavoratore che...

Approfondisci

Ricostituzioni pensioni per supplemento

Che cose'è Supplemento di pensione Il supplemento è un incremento della pensione liquidato, a domanda, sulla base di contribuzione...

Approfondisci

Ricostituzione pensione per contributi pregressi

RICOSTITUZIONI CONTRIBUTIVELa ricostituzione della pensione consiste in una variazione dell’importo della pensione determinata...

Approfondisci

Ricostituzioni pensioni per motivi reddituali

RICOSTITUZIONI CONTRIBUTIVELa ricostituzione della pensione consiste in una variazione dell’importo della pensione determinata...

Approfondisci

Ratei maturati e non riscossi

Domanda per la riscossione delle rate di pensione maturate e non riscosse da parte degli eredi del pensionato deceduto.

Approfondisci

Assegno Mensile accompagnamento inabilità l.222/84

Che cos'è L’assegno mensile è una prestazione economica, erogata a domanda, in favore dei soggetti ai quali sia riconosciuta una...

Approfondisci

Pensione di inabilità privilegiata e per causa di servizio

La pensione diretta di privilegio consiste in un trattamento di natura economica che spetta al dipendente pubblico divenuto inabile per patologie...

Approfondisci

Assegno sociale

Cos'è?L'assegno sociale è una prestazione economica, erogata a domanda, dedicata ai cittadini italiani e stranieri in condizioni...

Approfondisci

Certificazione del diritto a pensione di vecchiaia

Il certificato del diritto al conseguimento della pensione è un documento che informa l’esistenza del diritto alla pensione e la...

Approfondisci

Certificazione del diritto a pensione di anzianità

Il certificato del diritto al conseguimento della pensione è un documento che informa l’esistenza del diritto alla pensione e la...

Approfondisci

Certificazione per il riconoscimento beneficio lavori usuranti/amianto

Esposizione all'amianto CHE COS’E’La legge n. 257 del 1992, riguardante la dismissione dell’estrazione e dell’utilizzazione...

Approfondisci

Estratto contributivo internazionale

Cos'èÈ l’elenco dei contributi che risultano registrati negli archivi dell'Inps a favore del lavoratore fin dall'apertura della...

Approfondisci

Estratto Conto Certificativo - Ecocert

Cos'èL’estratto conto certificativo è un documento analitico della posizione assicurativa rilasciato dall’INPS su richiesta...

Approfondisci

Certificazione del diritto a pensione per salvaguardia

Il certificato del diritto al conseguimento della pensione è un documento che informa l’esistenza del diritto alla pensione e la...

Approfondisci

Certificazione diritto a pensione pt agevolato

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nunc sed nisi odio. Cras viverra mi at eros interdum, sit amet malesuada enim dictum. Donec...

Approfondisci

Assegno o pensione invalidità civile

Che cose'èL’assegno mensile è una prestazione economica, erogata a domanda, in favore dei soggetti ai quali sia riconosciuta una...

Approfondisci

Pensione/assegno ciechi civili

I ciechi civiliTra le varie categorie di invalidi, i ciechi civili sono stati tra i primi ad avere un intervento legislativo di tutela. Risale al...

Approfondisci

Pensione sordomuti

Che cos'èLa pensione non reversibile è una prestazione economica rilasciata su richiesta a chi è stata riconosciuta una...

Approfondisci

Handicap L.104/1992

La legge 5 febbraio 1992 n. 104, più nota come legge 104/92, è il riferimento legislativo "per l'assistenza, l'integrazione sociale e i...

Approfondisci

Richiesta modello CUD

Cos'è? Il modello di Certificazione Unica è il documento con il quale l’INPS certifica ai soggetti titolari delle prestazioni...

Approfondisci

Variazione dati pensione

Cos'è?Il pensionato può modificare in ogni momento le coordinate per l'accredito della pensione.A chi è rivolto?Il servizio...

Approfondisci

Riconoscimento affezioni da emoderivati

La proceduraIl procedimento riguarda le domande presentate dai soggetti danneggiati residenti nelle Regioni a statuto speciale le cui funzioni per la...

Approfondisci

RED estero

Accertamento redditi di pensionati residenti all'esteroL'INPS è tenuta, per obbligo di legge, alla verifica annuale delle situazioni...

Approfondisci

Solleciti RED/ESTERO

Accertamento redditi di pensionati residenti all'esteroL'INPS è tenuta, per obbligo di legge, alla verifica annuale delle situazioni...

Approfondisci

Pensione complementare all’estero

Pensioni statali all'esteroPensioni di vecchiaia -Richiedere la pensioneSe hai lavorato in diversi paesi dell'UE potresti aver accumulato diritti...

Approfondisci

Consulenza diritto APE

Cos'è?L'articolo 1, commi da 179 a 186, della legge di bilancio 2017 prevede un’indennità a carico dello Stato erogata...

Approfondisci

Calcolo misura pensione (importo della pensione)

Calcolo della pensione l criterio di calcolo della pensione varia a seconda dell'anzianità contributiva maturata dal lavoratore al 31 dicembre...

Approfondisci

Calcolo decorrenza e misura pensione (date e importo della pensione)

Calcolo della pensione l criterio di calcolo della pensione varia a seconda dell'anzianità contributiva maturata dal lavoratore al 31 dicembre...

Approfondisci

Calcolo supplemento pensione (importo del supplemento pensione)

Che cose'è La pensione supplementare è una prestazione economica liquidata, a domanda, al lavoratore che può far valere...

Approfondisci

Calcolo pensione supplementare (importo della pens.supplementare)

Che cose'è La pensione supplementare è una prestazione economica liquidata, a domanda, al lavoratore che può far valere...

Approfondisci

Autorizzazione versamenti volontari

Cos'è?Il lavoratore che ha cessato o interrotto l'attività lavorativa può accedere al versamento volontario dei contributi per...

Approfondisci

Riscatto periodi assicurativi

Il riscatto dei periodi assicurativi Il riscatto consente al lavoratore di ottenere, a proprie spese, il riconoscimento contributivo per periodi...

Approfondisci

Calcolo decorrenza pensione (date di accesso)

Calcolo della pensione l criterio di calcolo della pensione varia a seconda dell'anzianità contributiva maturata dal lavoratore al 31 dicembre...

Approfondisci

Estratto Conto Contributivo

Cos’èL’estratto conto contributivo è il documento che elenca i versamenti effettuati all’INPS in favore del...

Approfondisci

PATRONATO.COM

CONSULENZE, PRATICHE E SERVIZI ONLINE PER I CITTADINI