Cerca un Servizio

Dal rinnovo REM alla Cassa integrazione: ecco le principali misure del Decreto Agosto

di Francesca Columbu - 01/09/2020

Decreto Agosto

È in corso di conversione il decreto Legge 14 Agosto 2020, di cui si parla ormai da diverse settimane.

Per un valore di 25 miliardi di Euro, le misure previste al suo interno contengono tante novità in tema di lavoro, scadenze fiscali e bonus destinati a diverse fasce della popolazione del nostro Paese. Grande attenzione è rivolta in particolare alle Regioni del Sud, al fine di favorire una ripresa economica nell’area meridionale dell’Italia.

Queste misure si aggiungono a quelle già varate nei Decreti precedenti, tutte caratterizzate dall'obiettivo comune di contrastare la crisi dovuta all’emergenza Coronavirus. Ma vediamo nel dettaglio tutte le novità.

Cassa integrazione (CIG)

Uno dei punti chiave è quello della cassa integrazione, che sarà prolungata di 9 settimane più 9, per un totale di 18 (il periodo di riferimento è quello compreso tra il 13 luglio e il 31 dicembre 2020): le prime nove verranno concesse a titolo non oneroso, mentre le seconde nove saranno gratuite solo per le aziende che hanno perso almeno il 20% di fatturato nel primo semestre di quest’anno rispetto al 2019.

Chi presenta domanda per le ulteriori nove settimane di CIG sarà tenuto al versamento di un contributo addizionale equivalente al:

  • 9%  della retribuzione globale che sarebbe spettata al lavoratore per le ore di lavoro non prestate durante la sospensione o riduzione dell’attività lavorativa, per i datori di lavoro che hanno avuto un calo di fatturato tra il primo semestre 2020 e quello del 2019, inferiore al 20%,
  • 18% della retribuzione globale che sarebbe spettata  al lavoratore per le ore di lavoro non prestate durante la sospensione o riduzione dell’attività lavorativa, per i datori di lavoro che non avuto alcuna riduzione del fatturato.

Prevista anche una decontribuzione del 100% in quattro mesi per le aziende che richiamano i lavoratori che si trovano in cassa integrazione.

Incentivi per le assunzioni

Per tutte le aziende che assumono lavoratori subordinati a tempo indeterminato nel periodo che va dal 15 agosto al 31 dicembre 2020, è stato predisposto l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali (valevole anche per la trasformazione di contratti a tempo determinato in tempo indeterminato), per un massimo di 6 mesi dall’assunzione. Lo sgravio è totale e può raggiungere la cifra l'importo massimo di 8.060 Euro annui.

Un incentivo importante, che dovrebbe portare all'assunzione di 410.500 lavoratori.

Inoltre, nel testo del Decreto viene specificato che lo sgravio contributivo è cumulabile con altri esoneri e incentivi assunzione attualmente in vigore.

Bonus Affitti

Altra misura per le imprese è quella relativa agli affitti per gli immobili. Nel Decreto Agosto si specifica infatti che il Bonus Affitti verrà esteso al mese di giugno per tutti gli immobili ad uso non abitativo e affitto di azienda (nello specifico, il Bonus prevede un'agevolazione fiscale pari al 60% del canone locazione degli immobili ad uso non abitativo e al 30% del canone nei casi contratti di affitto d'azienda). Questo andrà a vantaggio di tante aziende, che nonostante le restrizioni in vigore nel periodo di lockdown, si sono trovati a dover pagare comunque gli affitti per gli uffici. 

Inoltre, per le attività del turismo, il credito d'imposta del 60% sul canone di locazione (che potrà essere ceduto anche al locatore in sconto affitti) viene esteso sino al mese di luglio.

Esonero rata IMU per strutture turistiche

Per alcune categorie di immobili e strutture turistico-ricettive è stato predisposto l’esonero dal pagamento della seconda rata dell’Imposta municipale unica (IMU) 2020. Si tratta in particolare di alberghi, B&B, campeggi, ostelli, affittacamere, residence, stabilimenti balneari e termali, discoteche, ma anche immobili per fiere espositive.

Reddito di Emergenza (REM)

Una delle novità riguarda il Rinnovo del Reddito di Emergenza, l’ammortizzatore sociale che era già stato introdotto nei mesi scorsi come sostegno alle famiglie maggiormente in difficoltà. Nello specifico, verrà erogato un assegno una tantum che va da un minimo di 400 a un massimo di 800 euro, a seconda del reddito e del numero di componenti del nucleo familiare. Sarà possibile presentare la domanda dal 15 settembre fino al 15 ottobre 2020.

Su Patronato.com puoi richiedere il REM in modo semplice e veloce, e interamente Online. Clicca qui per procedere con la domanda.

Bonus Sud

Come dicevamo in apertura, particolare attenzione è rivolta alle regioni del Mezzogiorno: per incentivare l’occupazione in questa parte d’Italia, che da sempre soffre di uno svantaggio economico rispetto al centro-nord, è stata stabilita una decontribuzione del 30% per i lavoratori dipendenti.

Il Bonus sarà fruibile dal 1° Ottobre al 31 Dicembre 2020 e interesserà le seguenti regioni: Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Bonus Babysitter e lavoratori domestici

Il decreto ha previsto anche la modifica dei limiti di spesa per bonus baby sitter e bonus lavoratori domestici (destinato ai collaboratori non conviventi con il datore di lavoro), il cui importo totale passa dai 67,6 milioni di euro attuali ai 236,6 milioni di euro.

Il termine ultimo delle domande per l'accesso a questi Bonus è scaduto il 30 agosto ma, come per le altre misure economiche, non si esclude che possano essere riproposti nei prossimi mesi.

Pensioni di invalidità

Aumenta anche l’importo destinato alle pensioni degli invalidi civili al 100% (a cui si ha diritto dai 18 anni in su): per tredici mensilità verranno erogati 648 Euro al mese invece dei 285 Euro attuali.

Proroga scadenze fiscali

Le tasse potranno essere rateizzate. Sarà infatti possibile pagare la prima metà in un’unica rata (e senza interessi) entro il 16 settembre 2020, oppure suddividerla fino a 4 rate mensili, la prima delle quali andrà sempre versata entro il 16 settembre. La seconda metà delle tasse sarà invece rateizzabile per un massimo di 24 versamenti, uno ogni mese.

Per il 2020 sono anche sospesi i pagamenti delle tasse per l’occupazione del suolo pubblico (Tosap e Cosap) ed è rinviata al 15 ottobre 2020 la sospensione delle cartelle esattoriali.

Stagionali turismo e mondo dello spettacolo

Introdotte nuove indennità per alcune categorie di lavoratori, come un finanziamento di 1.000 Euro per gli stagionali del turismo, dello spettacolo e degli stabilimenti termali, particolarmente danneggiati dall'emergenza Coronavirus.

Inoltre verrà predisposta un'indennità di 600 euro per i lavoratori marittimi e gli stagionali sportivi.

Blocco dei licenziamenti

Rimane poi il blocco dei licenziamenti per le aziende che hanno diritto alla Cassa integrazione speciale predisposta per l'emergenza Covid-19, fino a quando questa non sarà stata erogata per intero.

Sospese anche le procedure di licenziamento individuali messe in atto dal 23 febbraio 2020, così come le procedure di licenziamento collettivo. È fatta eccezione solo per i casi in cui il licenziamento avvenga per:

  • cessazione definitiva dell’attività dell’impresa o fallimento aziendale
  • accordo collettivo aziendale con i sindacati al fine di incentivare alla risoluzione del rapporto di lavoro

Proroga NASpi e DIS-COLL

Predisposta inoltre una proroga di 2 mesi della nuova assicurazione sociale per l’impiego (NASpI) e l’indennità di disoccupazione per i collaboratori coordinati e continuativi (DIS-COLL), per i quali il periodo di validità cessi tra il 1° maggio 2020 e il 30 giugno 2020.

Bonus casalinghe e cashback

Il decreto prevede anche un Bonus casalinghe: in questo caso non parliamo di un’indennità, ma di un fondo di 3 milioni l’anno destinato alla formazione delle donne, con l’obiettivo principale di favorire l’inclusione sociale e incrementare le opportunità culturali delle donne che svolgono attività nell’ambito domestico. 

Ultima iniziativa (ma non per importanza) che ti vogliamo segnalare riguarda l’incentivazione dell’utilizzo di bancomat, carte di debito e carte di credito con la formula del cashback, che consiste nella restituzione ai cittadini di parte della cifra spesa con le card di pagamento, attraverso un sistema a punti che verrà presto reso noto.


PATRONATO.COM

CONSULENZE, PRATICHE E SERVIZI ONLINE PER I CITTADINI

aicpa
anagrafe nazionale delle ricerche
ISO 9001-2015
ISO 27001
Tupls