Cerca un Prodotto o un Servizio

I Percorsi di Patronato.com

  • Home /
  • INAIL /
  • Revisione quinquennale dell'equo indennizzo

Revisione quinquennale dell'equo indennizzo

L’equo indennizzo è un istituto previsto a favore degli impiegati dello Stato [1] quando sia riconosciuta un’infermità dipendente da causa di servizio, quindi derivante dal lavoro svolto.

In tal caso l’impiegato ha diritto, oltre ai normali assegni ed indennità, anche a un equo indennizzo per la perdita dell’integrità fisica eventualmente subita, costituito dal pagamento in soluzione unica di una somma di denaro.

La misura dell’indennizzo è collegata alla retribuzione del lavoratore al momento della presentazione della domanda e alla gravità dell’infermità subita.

Presupposto dell’indennizzo è dunque, non l’infermità in sé, ma la perdita dell’integrità fisica, cioè un danno permanente psichico o fisico del dipendente.

Beneficiari dell’equo indennizzo sono i dipendenti statali, compresi il personale militare di carriera, i militari in servizio di leva o i richiamati nelle Forze armate e nei Corpi di polizia, il personale del parastato, il personale degli Enti locali e quello delle Unità sanitarie locali.

L’equo indennizzo può applicarsi anche al personale militare di carriera cessato dal servizio prima del gennaio 1970, quando risulta che le infermità manifestatesi prima di tale data, si sono stabilizzate o aggravate in seguito, a condizione che la domanda sia stata proposta entro i 5 anni da tali eventi [2].

Analogo diritto è altresì previsto per il personale di leva, per le infermità ascritte a categoria in epoca anteriore al 1 gennaio 1979 e che poi si aggravano provocando una variazione della categoria d’iscrizione.

La domanda per ottenere l’equo indennizzo può essere successiva o contestuale alla domanda di causa di servizio, oppure può essere prodotta nel corso del procedimento di riconoscimento, entro il termine di dieci giorni dalla ricezione della comunicazione della trasmissione degli atti al Comitato di verifica per le cause di servizio; in quest’ultimo caso il procedimento si estende anche alla definizione della richiesta d’equo indennizzo.

La richiesta d’equo indennizzo deve riguardare la morte o una menomazione dell’integrità fisica o psichica o sensoriale, che rientri in una delle categorie di cui alla tabella A o alla tabella B annesse al decreto del Presidente della Repubblica 30 dicembre 1981, n. 834 e sue successive modificazioni.

In ogni caso, la domanda deve essere presentata non oltre il termine di 6 mesi dalla data di notifica o comunicazione del provvedimento di riconoscimento della dipendenza da causa di servizio dell’infermità o lesione.

Il termine di sei mesi decorre dal giorno in cui il dipendente ha avuto la possibilità di ricollegare con certezza l’infermità alla prestazione di servizio [3].

La domanda può essere presentata anche dagli eredi del dipendente pubblico e del pensionato, entro 6 mesi dal decesso purché il decesso sia giudicato dipendente in tutto o in parte da causa di servizio. In tale caso l’ammontare dell’indennizzo è determinato nella misura massima prevista per le menomazioni ascrivibili alla prima categoria.

Il provvedimento di rigetto della domanda è comunicato all’interessato, che potrà proporre ricorso al Tar entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione del rigetto, o dalla sua conoscenza.

In alternativa è ammesso ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla notifica del provvedimento. L’equo indennizzo ha natura di risarcimento dunque si distingue dai redditi da lavoro dipendente ed assimilati e non è assoggettato all’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef).

Nel caso in cui, dopo la liquidazione dell’equo indennizzo vi sia un aggravamento delle condizioni di salute, entro 5 anni dalla data di comunicazione del provvedimento, il dipendente può, per una sola volta, chiedere all’Amministrazione la revisione dell’equo indennizzo.

Come richiedo un servizio?

Ecco i passi da seguire per l’invio della tua richiesta al Patronato:

  1. Cerca la prestazione di interesse tra quelle presenti nel catalogo di Patronato.com
  2. Compila i campi necessari alla registrazione al portale ed entra nella tua area riservata Smart2People
  3. Dalla tua area personale inoltra la tua richiesta al Patronato competente
  4. Il Patronato ti chiederà di completare la tua richiesta allegando il Mandato di Rappresentanza firmato e i documenti utili all’invio della domanda agli Enti
  5. Controlla agli aggiornamenti e gli esiti della tua pratica dalla tua area personale

Di cosa ho bisogno per richiedere un servizio?

Nel completamento della tua richiesta potresti aver bisogno di:

  • una email e un numero di cellulare validi
  • un documento di riconoscimento
  • uno scanner o una fotocamera (come quella dello smartphone)

Il Patronato potrebbe richiederti alcuni documenti da allegare alla tua pratica per poterla lavorare. Gli allegati richiesti dipendono esclusivamente dalla prestazione scelta. Il processo di caricamento degli allegati è intuitivo ma potrai sempre contattare l’assistenza clienti in caso di dubbi o problemi nella compilazione.

Condividi sui social network:

Prodotti o servizi simili

Indennità una tantum

Che cos'e?L’una tantum è una indennità concessa al superstite dell’assicurato deceduto senza aver perfezionato i requisiti...

Approfondisci

Assegno o pensione invalidità civile

Che cose'èL’assegno mensile è una prestazione economica, erogata a domanda, in favore dei soggetti ai quali sia riconosciuta una...

Approfondisci

Indennità di maternità alle lavoratrici autonome

Alla lavoratrice e al lavoratore autonomo spetta un'indennità economica durante i periodi di tutela della maternità/paternità.A...

Approfondisci

Richiesta modello CUD

Cos'è? Il modello di Certificazione Unica è il documento con il quale l’INPS certifica ai soggetti titolari delle prestazioni...

Approfondisci

Variazione dati pensione

Cos'è?Il pensionato può modificare in ogni momento le coordinate per l'accredito della pensione.A chi è rivolto?Il servizio...

Approfondisci

Riconoscimento danno biologico infortuni sul lavoro

Il danno biologico INAIL 2017 è un indennizzo riconosciuto ed erogato dall'Istituto al lavoratore che ha subito un infortunio sul lavoro o un...

Approfondisci

Riconoscimento primo pagamento indennità temporanea

Indennità giornaliera per inabilità temporanea assoluta Destinatari Infortunati e affetti da malattia professionale Caratteristiche...

Approfondisci

Riconoscimento malattia professionale

Ottenere il riconoscimento della malattia professionale Se il lavoratore svolge attività lavorativa, deve: denunciare la malattia...

Approfondisci

Riconoscimento danno biologico Malattia professionale

Indennizzo in rendita per la menomazione dell'integrità psicofisica (danno biologico) e per le sue conseguenze...

Approfondisci

Riconoscimento infortunio non denunciato

Infortunio sul lavoro L’assicurazione obbligatoria Inail copre ogni incidente avvenuto per “causa violenta in occasione di lavoro”...

Approfondisci

Revisione infortuni e malattie professionali o danno biologico

Sia per disposizione dell’Inail (revisione attiva) che su richiesta del lavoratore (revisione passiva) possono essere effettuate visite mediche...

Approfondisci

Riconoscimento rendita a superstiti di titolare di rendita

Rendita ai superstitiDestinatariConiuge e figli. In mancanza di coniuge e figli, genitori (naturali o adottivi) o fratelli e...

Approfondisci

Riconoscimento rendita a superstiti di non titolare di rendita

 Rendita ai superstitiDestinatariConiuge e figli. In mancanza di coniuge e figli, genitori (naturali o adottivi) o fratelli e...

Approfondisci

Riconoscimento prolungamento indennità temporanea

Riconoscimento primo pagamento indennità temporanea Indennità giornaliera per inabilità temporanea assoluta...

Approfondisci

Riconoscimento causa di servizio

Cos?è? La causa di servizio è l?istituto che tutela i dipendenti dello Stato e della Pubblica Amministrazione per infermità,...

Approfondisci

Riconoscimento equo indennizzo

Cos?è?L?equo indennizzo è un beneficio economico che spetta al dipendente civile e militare che abbia perso la propria integrità...

Approfondisci

Riconoscimento affezioni da emoderivati

La proceduraIl procedimento riguarda le domande presentate dai soggetti danneggiati residenti nelle Regioni a statuto speciale le cui funzioni per la...

Approfondisci

Ricaduta stato di inabilità assoluta temporanea

L'indennità giornaliera per inabilità temporanea assoluta viene corrisposta in presenza di infortunio o di malattia professionale da...

Approfondisci

Riconoscimento prolungamento assegno giornaliero

Destinatari Infortunati e affetti da malattia professionale Caratteristiche È una prestazione economica, sostitutiva della retribuzione....

Approfondisci

Domanda di riscatto rendita per il lavoratore agricolo

I Requisiti per avere diritto alla prestazione: causa lavorativa dell’infortunio o della malattia; grado di inabilità permanente...

Approfondisci

Reintegrazione rendita a superstiti (art. 7, 2 c.T.U.)

Destinatari Coniuge e figli. In mancanza di coniuge e figli, genitori (naturali o adottivi) o fratelli e sorelle. Caratteristiche La rendita...

Approfondisci

Richiesta integrazione rendita

È una prestazione prevista per il titolare di rendita diretta, per la quale non sia scaduto l’ultimo termine revisionale (10 anni per...

Approfondisci

Richiesta accertamenti diagnostici specifici

Richiesta accertamenti diagnostici specifici Pagina in allestimento, il servizio è comunque qerogabile

Approfondisci

Richiesta di cure termali

DestinatariPrevia autorizzazione del medico Inail, possono beneficiare della prestazione:•    i lavoratori infortunati o affetti...

Approfondisci

Richiesta di protesi

Prestazioni protesiche L’assistenza protesica rientra tra le competenze istituzionali dell’Inail (Testo Unico, d.p.r. 30 giugno 1965, n....

Approfondisci

Richiesta assegno funerario

Destinatari Coniuge o, in mancanza, figli, o in mancanza ascendenti, o in mancanza collaterali, se hanno i requisiti per fruire della rendita a...

Approfondisci

Richiesta beneficio fondo vittime gravi Infortuni sul lavoro

Fondo per i familiari delle vittime di gravi infortuni Istituito il Fondo di sostegno per i familiari delle vittime di gravi infortuni sul lavoro,...

Approfondisci

Richiesta tripla annualità a superstiti (art. 85, p 1 T.U.)

Richiesta tripla annualità a superstiti (art. 85, p 1 T.U.) Contenuto della pagina in allestimento.

Approfondisci

Richiesta assegno assistenza personale continuativa

Destinatari Titolari di rendita diretta Caratteristiche È una prestazione economica riconosciuta ai titolari di rendita che versano in una o...

Approfondisci

Richiesta assegno di incollocabilità grandi invalidi

Destinatari Titolari di rendita diretta in presenza di specifici requisiti Caratteristiche È una prestazione economica, erogata agli...

Approfondisci

Richiesta rimborso medicinali

Rimborso spese per l'acquisto di farmaci È una prestazione di natura economico-sanitaria che l'Inail eroga ai lavoratori infortunati e/o...

Approfondisci

Richiesta spese di viaggio / diaria / indennità sostitutiva salario

Richiesta spese di viaggio / diaria / indennità sostitutiva salario Testo in allestimento

Approfondisci

Richiesta liquidazione in capitale della rendita

Richiesta liquidazione in capitale della rendita Testo in allestimento

Approfondisci

Speciale assegno continuativo (orfani, vedova, L. N. 248/1976)

Speciale assegno continuativo mensile DestinatariConiuge e figli dei lavoratori già titolari di rendita diretta, deceduti per cause...

Approfondisci

Denuncia di malattia professionale

Denuncia di malattia professionale telematicaLa denuncia di malattia professionale telematica è disponibile per le malattie professionali...

Approfondisci

Denuncia Infortunio

Denuncia di infortunioLa denuncia/comunicazione di infortunio è l'adempimento al quale è tenuto il datore di lavoro nei confronti...

Approfondisci

PATRONATO.COM

CONSULENZE, PRATICHE E SERVIZI ONLINE PER I CITTADINI